Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Siamo figli di Yalta

Siamo figli di Yalta

Parlare oggi del 25 aprile 1945 senza ricordare il contesto internazionale di allora, è un esercizio retorico da populismo sovietico. Gli alleati tra l'ottobre 1944 (conferenza di Mosca) e l'appuntamento di Yalta (4 febbraio 1945), dividono l'Europa in...

Mostra altro

Il muro di Arcore

Il muro di Arcore

Come quello di Berlino, è caduto anche il muro di Arcore. Berlusconi lo aveva innalzato contro gli oppositori del governo e della sua linea politica. Li aveva definiti "coglioni", in campagna elettorale. Adesso, alla sua prima uscita pubblica per un 25...

Mostra altro

L'Indro furioso

L'Indro furioso

A cent'anni dalla nascita, 22 aprile 1909, che cosa resta di Indro Montanelli nella cultura italiana? In una vecchia intervista radiofonica riproposta pochi giorni fa da Radio3, egli stesso diceva di aver studiato bene soltanto la Storia (e di non sapere...

Mostra altro

Sadici di Stato

Sadici di Stato

Il potere rende sadici, o i sadici vanno al potere? Per essere informati da poche semplici notizie, ci obbligano a frequentare trasmissioni pericolose per la salvezza della nostra anima come quella (la trasmissione, non l'anima) di Santoro. "Sant'oro...

Mostra altro

Terremoto, cambiare rotta

Terremoto, cambiare rotta

“Ci vorrebbe un cambiamento di rotta radicale che non vedo probabile”. Così si può sintetizzare il parere di un esperto in materia, l’architetto Loreto Giovannone, al quale ho rivolto in esclusiva per questo blog tre domande: sono stati troppi i morti...

Mostra altro

Santoro, soto zero

Santoro, soto zero

Grande gelo attorno ad "Anno zero" ed a Michele Santoro per la trasmissione di giovedì 9 aprile, dedicata al terremoto in Abruzzo. L'on. Cicchitto sostiene che Santoro vuole destabilizzare il quadro politico. Due ipotesi. Santoro ha torto marcio ed allora...

Mostra altro

La Carta, non il Mercato

La Carta, non il Mercato

Per spiegarci che lo Stato non dimenticherà nessuno nel suo aiuto (sia che si tratti della crisi economica sia che si parli dei terremotati d'Abruzzo), Berlusconi richiama "l'economia sociale di mercato" del programma del suo partito. Forse sarebbe il...

Mostra altro

Tre Italie

Tre Italie

Ci culliamo spesso nell'illusione che l'Italia vera sia quella che i cortigiani di turno raccontano in maniera felpata alla gente. Ma la gente oltre ad orecchie per sentire, ha anche un cervello per ragionare. Purtroppo spesso succede che, per tanti motivi,...

Mostra altro

Come previsto

Come previsto

Lo sappiamo tutti che il pericolo-sisma è una costante della storia italiana. Non sappiamo se un terremoto sia scientificamente prevedibile. La statistica ci orienta verso il sì, però la statistica non è "la" previsione, è una indicazione di tendenza....

Mostra altro